Select your Top Menu from wp menus

Le botteghe di Roma su Google

Pianificare un viaggio – con tanto di escursioni e tour per la città – informandosi su Internet è ormai la prassi. E come accade già per certi musei, che si possono visitare virtualmente ancora prima di partire, anche da migliaia chilometri di distanza, presto si potrà varcare la soglia delle botteghe artigiane di Roma, sia storiche che più recenti, con un clic. L’iniziativa nasce da un’idea di “Botteghiamo”, che da anni si impegna a mappare i piccoli gioielli dell’artigianato della Capitale e di offrire loro una serie di servizi per “fare rete” tra cui Google Business View,  che permetterà la loro geolocalizzazione e aprirà loro una vetrina sul web. Basta quindi inserire il nome o la categoria di un restauratore, di un orafo, di un liutaio, di un falegname, di un impagliatore o di un tappezziere e  apparirà  in evidenza una finestra: cliccando su di essa sarà possibile “mettere piede” nella bottega.

L’iniziativa, che sarà portata a termine entro l’anno, comprenderà non solo le botteghe dei rioni del centro storico di Roma già attivi Ponte, Parione e Regola, ma anche quelle di Monti, Trastevere, Borgo e Tridente, che il team di Botteghiamo sta mappando in vista di una serie di eventi e tour che porteranno i visitatori a conoscere i maestri artigiani, i loro lavori e la loro storia. Infatti “l’ingresso in una bottega è accompagnato da visite guidate che svelano un mondo di antichi mestieri e segreti – spiega Simona Basili, ideatrice del progetto – l’obiettivo  è mantenere vive e attive le botteghe artigiane e storiche e i negozi di qualità, incrementare la loro attività e creare una rete attiva tra di loro sul territorio. La mappa con i percorsi è una rete virtuale, che però tiene uniti gli artigiani in un percorso comune, che esalta la qualità e il bello”. Ma anche il buono. “Gli itinerari di Botteghiamo – prosegue Simona Basili – sono anche percorsi del gusto, in collaborazione con l’Arte dei Vinattieri e con i migliori locali dell’enogastronomia romana segnalati sulla mappa che sono diventati essi stessi negli anni anche un percorso turistico per promuovere il territorio”.

E di questo si dice soddisfatta l’assessore al Commercio e alle Attività Produttive, Marta Leonori. “Botteghiamo ha il merito di non disperdere il patrimonio della città, composta da una serie di prodotti che la rendono unica” e che, messi insieme, “finiscono per diventare una mappa unica di eccellenze e buoni sapori”. Tutto questo “è fondamentale – conclude Leonori – per la riscoperta di un percorso umano e contemporaneo, che si affianca al percorso turistico classico”. Contemporaneo e tecnologico. Così anche da New York, Sidney, Stoccolma, Tokyo, Capo d’Africa e da ogni angolo del globo sarà possibile sbirciare la maestria degli artigiani, pensando già a cosa poter acquistare una volta dopo aver preso il volo ed aver varcato la soglia di quella piccola bottega vista prima d’ora solo su Internet.

Fonte Espresso Roma.it

About The Author

Related posts